Una canna fumaria in acciaio inossidabile deve avere una distanza precisa rispetto alle parti dell'edificio

Le due caratteristiche decisive della canna fumaria in acciaio inossidabile sono lo scarico dei gas di scarico e l'autoriscaldamento. Entrambe le operazioni comportano un rischio latente di incendio e fumo. Al fine di garantire un funzionamento sicuro, il legislatore ha emanato norme precise sulla distanza delle parti dell'edificio.

Camino DW-Va e lettera di approvazione

Se il camino in acciaio inossidabile è un camino in metallo libero, durante il montaggio viene utilizzato un tubo di sfiato a doppia parete. Per queste costruzioni citate nella terminologia tecnica del camino DW-Va sono prescritte alcune distanze minime per tutti i tipi di costruzione. Situazioni e condizioni strutturali specifiche possono portare a requisiti legali estesi in qualsiasi momento, che lo spazzacamino responsabile conosce.

Un camino in acciaio inossidabile può essere fissato e guidato su un pavimento o in un montaggio a parete puro. Il primo requisito centrale per la distanza è la distanza dalla parete di montaggio cruciale. È stabilito dalla legge per almeno dieci pollici. Se il frontone del tetto o della parete è realizzato con materiali combustibili come il legno, possono essere applicate norme di gioco esteso. Il produttore del camino deve farlo in una lettera di accettazione.

Finestre, porte e condotti a parete

La distanza minima tra la fessura metallica e le aperture delle finestre e delle porte è di venti centimetri in ogni direzione. Qui devono essere osservate ulteriori norme antincendio, che possono richiedere una maggiore distanza. Per le penetrazioni delle pareti a temperature dei gas di scarico fino a 400 gradi Celsius, una distanza di quaranta centimetri si applica alla parete. Con isolamento professionale tra parete e corpo in metallo o tubo in acciaio inox con almeno due pollici di forza della distanza prescritta scende a dieci centimetri.

lacune nella

tetto Per la parte superiore del camino dell'acciaio seguenti distanze minime applicano in ogni esigenza strutturale:

  • 1,5 metri di distanza laterale di aperture finestra
  • 1,5 metri distanza laterale di lucernari
  • 1,5 metri di distanza laterale a terrazzo o balcone
  • 1 metro distanza verticale verso l'alto sopra chiusure
  • 1 metro di distanza tra l'apertura della bocca e copertura diagonale
  • 40 centimetri tra l'apertura della bocca e colmo

la distanza massima tra l'ultima montaggio a parete e la bocca del camino cui dipende dal diametro della canna fumaria. Con un diametro fino a quaranta centimetri, sono necessari tre metri, con diametri superiori a 2,50 metri.

Consigli e suggerimenti Prima di ogni installazione di una canna fumaria o di un camino, è necessario sottoporre il piano di costruzione al proprio spazzacamino responsabile per la revisione.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento